16/05/08

l'amor leggiadro e cortese


8 commenti:

eli ha detto...

ben gli sta!doveva soppesare il suo amore prima di lanciarsi in serenate sconsiderate!

mino ha detto...

ancora una tragica storia di calcoli sbagliati… sarebbe bastata una corda più grossa… ma hai ragione Eli e poi che palle ste smandolinate

IO ha detto...

scusa ma leggiadro non va con due g??
:D

mino ha detto...

devi sapere che già i veneti alla base hanno un problema con le doppie, se poi ci aggiungi 10 anni di latitanza… il risultato è disastroso… quindi ebbene si! la doppia ci và! correggo subito
grazie, ciao

IO ha detto...

si sono veneto pure io e lo so!!
io se fossi da dieci anni in un'altra nazione non so se riuscirei nemmeno a scrivere in italiano... ma siccome oltre all'italiano e al dialetto veneto non so altre lingue è dura pensare a un mio trasferimento...

rebecca ha detto...

sai, caro mino, ho parlato di amor cortese e cavalieri giustappunto la settimana scorsa con un mio ospite a cena, davanti a un risotto alle fragole. E abbiamo convenuto che l'amor cortese esiste ancora eccome, è che non gli diamo il signficato giusto... Ne facevano di scorribande i cavalieri erranti... Erranti, appunto!
Quindi, tornando a bomba, una batosta ogni tanto fa loro pure bene, tiè! ;-)

mino ha detto...

anch'io da grande farò l'errante (non cavaliere, solo errante) e magari mangerò anche il risotto di fragole un giorno, tutti ne parlano ma non sono ancora convinto che esista!

Lucile Gomez ha detto...

hahaha !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...